agricoltura pranica

Agricoltura Pranica – Cos’è e Come Funziona

Indice Contenuti

Cos’è l’Agricoltura Pranica

L’Agricoltura Pranica è il naturale prolungamento della conoscenza del Pranic Healing nel regno del nostro ambiente esterno e, nello specifico, nell’ambito della produzione del nostro cibo.

Non si tratta di un nuovo sistema di agricoltura come la moderna agricoltura basata sull’uso di prodotti chimici o come l’agricoltura biologica.

Si tratta piuttosto di un approccio complementare che si integra facilmente con la conoscenza e le pratiche di coltivazione esistenti.

In termini di produzione di cibo, l’Agricoltura Pranica migliora diversi parametri relativi alla salute ed all’ambiente sia in termini quantitativi che qualitativi, giocando così un ruolo significativo nell’economia delle nostre aziende agricole e del nostro budget familiare.

La qualità della vita migliora senza che vi sia un aumento dei costi e senza che nascano nuove dipendenze, ad esempio con meno spese per medicine e integratori alimentari.

Risultati ed Efficacia dell’Agricoltura Pranica

Chi già conosce il Pranic Healing di Master Choa Kok Sui non sarà sorpreso dalla semplicità dell’approccio di base di questa tecnica.

E la sua efficacia è altrettanto sorprendente. Maggior produttività, spesso attorno al 30%-40% in più rispetto allo standard, meno danni dovuti agli insetti o alle malattie o, comunque, una guarigione più facile e veloce, prodotti di maggior qualità, frutta e verdura più gustosa, maggior conservabilità del prodotto, miglior aspetto estetico, vitalità ed abbondanza: queste sono osservazioni frequenti che vengono fatte da coloro che praticano questa tecnica.

agricoltura pranica terreno

La ricerca sta confermando un numero sempre maggiore di questi effetti. I risultati ovviamente variano in base alla coltura e anche in base alla persona che applica le tecniche.

Mentre l’impatto che questi trattamenti hanno può essere importante per alcune persone, l’utilizzatore o il praticante è colui che raccoglie i frutti di una lunga lista di benefici aggiuntivi, benefici sia verso sé stesso che verso gli altri, ad esempio sottoforma di servizio in termini di un ambiente più sano, armonioso e pacifico e, attraverso il cibo, un effetto simile lo si ottiene anche sul consumatore.

Non male per un investimento di circa 15-30 minuti al giorno per un po’ di giorni al mese, a seconda delle dimensioni dell’area e delle condizioni della coltura da trattare.

Collaboratori invisibili

Ci sono ovviamente degli elementi che sono diversi se paragonati al trattamento di una persona come, ad esempio, la differenza nell’organizzazione eterica di un’azienda agricola e l’assenza di chakra specifici nelle piante o nell’azienda agricola in sé.

Il ruolo dell’agricoltore è altresì diverso in un sistema ove egli è solo uno dei diversi fattori. Perciò, l’aspetto collaborativo e l’attitudine sono ancora più importanti.

Chi sono questi collaboratori e come possiamo comunicare con loro in maniera adeguata così da creare una tale collaborazione da cui possano trarre beneficio tutte le parti coinvolte, e ciò significa non solo l’agricoltore?

Tutte le tradizioni o culture umane conoscono questi collaboratori o esseri.

A volte vengono chiamati spiriti della natura o forze della natura, a volte devas, divinità o angeli.

Ce ne sono molti e con ruoli diversi e diverse funzioni.

Oggi potremmo imparare nuovamente a conoscerli, a conoscere alcuni dei loro ruoli e delle nostre relazioni con essi, relazioni che abbiamo in gran parte perso a causa della “modernizzazione”, dell’urbanizzazione degli stili di vita e l’intellettualizzazione delle indagini scientifiche.

Ma loro non se ne sono andati né hanno smesso di compiere il loro lavoro solo perché noi ci siamo dimenticati di loro. Perciò scoprite come riconnettervi ad essi, comprenderli ed essere loro nuovamente grati.

Creare un miglior ambiente Energetico

I tanti esseri di natura, visibili e invisibili, non solo interagiscono attraverso canali biologici più o meno conosciuti, ma rispondono anche ai cambiamenti delle condizioni energetiche come, ad esempio, i diversi prana colore.

Per ottenere un miglior ambiente energetico per tutti vedrete che, oltre a pulire ed energizzare, vi torneranno molto utili anche l’utilizzo a tempo debito della meditazione, dei mantra, dei cristalli, degli scudi e della kriyashakti.

Chiunque assista direttamente ai diversi effetti delle diverse acque trattate energeticamente rimane decisamente stupito, anche se ha già sentito parlare di omeopatia e ha visto le immagini dei cristalli di ghiaccio di Emoto.

Le opportunità che ci offre l’Agricoltura Pranica

Perciò, aprendo, per molti di noi, nuove prospettive e dimostrando l’adeguata applicazione di tecniche già conosciute – e alcune tecniche nuove – veranno create nuove relazioni ed interazioni che cambieranno la percezione del mondo attorno a noi.

E con ciò creeremo nuove condizioni per guardare a noi stessi e crescere internamente.

Perciò l’agricoltore, così come colui che è interessato alla crescita spirituale o solo ad espandere i propri orizzonti, uscirà dal corso con nuove opportunità, nuove idee, nuovo entusiasmo e molti nuovi miracoli da esplorare.


Articolo di Rainer Krell
Food and Agriculture Organization of the United Nations | FAO · Natural Resources Department – PhD

Per altri sui articoli https://www.researchgate.net/profile/Rainer-Krell

Articolo Tradotto in italiano da Ilaria Baratieri.

Convidivi questo Articolo

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp